News

SWITCH: sì alla ripartizione dei compiti nell'assegnazione di indirizzi Internet .ch

Dal 13 Febbraio 2014 al 17. Aprile 2014 si svolge l'indagine conoscitiva relativa alla nuova ordinanza sui domini Internet (ODIn). L'ordinanza prevede tra l'altro che i clienti finali non possano più registrare i loro indirizzi Internet con estensione .ch direttamente presso SWITCH, ma debbano farlo tramite un registrar. SWITCH è a favore del nuovo sistema.

Pubblicato il 14.02.2014

La fondazione SWITCH, su incarico dell'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), svolge oggi un doppio ruolo per i nomi a dominio .ch: da un alto, nella sua funzione di registry, è responsabile della gestione della banca dati dei nomi a dominio e, dall'altro, nel suo ruolo di registrar, è tenuta a vendere direttamente nomi a dominio .ch ai clienti finali. Le nuove norme vogliono porre fine a questo doppio ruolo. Dal 2015 SWITCH si focalizza sull'attività regolamentata di registry. In questa sua funzione continua ad assicurare il funzionamento sicuro e stabile dell'estensione nazionale .ch.

Regolamentazione non più necessaria

"Siamo a favore di questa separazione tra un compito sovrano regolamentato e l'attività destinata ai clienti finali. Nel corso degli anni, SWITCH ha costruito un mercato ben funzionante per i nomi a dominio", ha dichiarato il dott. Andreas Dudler, direttore generale di SWITCH. "Oggi i clienti finali possono scegliere tra circa 60 registrar con una gamma integrale di servizi. Tra questi operatori si annovera anche la nostra affiliata switchplus, che offre nomi a dominio .ch. Come fondazione neutrale e indipendente, in futuro potremo concentrarci sull'esercizio sicuro e stabile del registry e sui nostri servizi destinati alle scuole universitarie svizzere."

Processo regolamentato

SWITCH e l'UFCOM hanno istituito un gruppo di lavoro che regola e assiste il trasferimento dei clienti finali da SWITCH ai registrar. Non appena l'UFCOM avrà fissato le scadenze e i processi di trasferimento, SWITCH provvederà a informare in tempo utile i suoi clienti.

Il registry: per un Internet svizzero stabile e sicuro

Con l'esercizio dell'infrastruttura DNS (Domain Name System) per .ch, SWITCH assicura un funzionamento stabile e ininterrotto di Internet in Svizzera, lo rende disponibile su scala mondiale e lo protegge dagli attacchi. Per SWITCH la protezione di Internet in Svizzera ha la massima priorità. Lo dimostra il rinomato Computer Emergency Response Team (CERT) di SWITCH, che dal 2010 lotta con successo contro il malware (software nocivo). Non a caso, il Top Level Domain .ch conta tra i più sicuri del mondo. Il registry di .ch è un'infrastruttura cruciale per la Svizzera e deve quindi soddisfare i massimi standard di sicurezza. Con la sua pluriennale esperienza e i suoi comprovati successi, SWITCH garantisce un design robusto e l'esercizio stabile di questa infrastruttura critica. A livello internazionale SWITCH cura importanti contatti, lavora con le autorità e si impegna in numerose organizzazioni come ICANNCENTRIGFITUOECDENISADNS-OARCIETFFIRST e la Anti-Phishing Working Group.

Definizioni

Registry

Il registry è un'organizzazione che gestisce a livello centralizzato il sistema di nomi a dominio (DNS). In particolare i registry sono responsabili dell'assegnazione dei nomi a dominio del rispettivo paese (p.es. nic.at per l'Austria o denic.de per la Germania). In Svizzera SWITCH assegna i nomi a dominio con le estensioni .ch e .li su mandato rispettivamente dell'UFCOM e dell'Ufficio delle comunicazioni del Principato del Liechtenstein.

Registrar

I "registrar" sono imprese che offrono ai loro clienti la registrazione di nomi a dominio e altri servizi, come per esempio e-mail e web-hosting. Il registrar agisce quindi come rivenditore del registry e funge da interfaccia tra registry e cliente finale (detentore del nome a dominio).

Link: